martedì 15 ottobre 2013

Ti auguro soltanto quello che i più non hanno...


Ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo per divertirti e per ridere; se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa.
Ti auguro tempo per il tuo Fare e il tuo Pensare, non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti e correre, ma tempo per essere contento.

mercoledì 11 settembre 2013

Da fare insieme: colori e pennelli

Ancora uno scampolo d'estate... purtroppo non sono riuscita a postare prima l'articolo per ragioni tecniche, ma comunque vi regalo questa idea che va bene tutto l'anno, in particolare d'estate perchè all'aria aperta è più facile, si ha mooolto tempo in cui tenere occupati i bimbi, possibilmente lontani da oggetti elettrici ed elettronici e... a pulire eventuali schizzi ci pensa la pioggia!

Bene, partiamo dall'inizio: compriamo fogli di tutti i tipi e tutte le misure, dotiamoci di barattoli di colore, pennelli di varie tipologie e misure, spugnette e chi più ne ha più ne metta!
Per i più piccini potete fare i colori a dita 

domenica 11 agosto 2013

Il giusto mezzo

Un monaco si lamentava con il maestro perchè non sopportava l'eccessivo caldo e l'eccessivo freddo.
Allora il mestro gli propose: "Perchè non ti trasferisci là dove non c'è nè troppo caldo, nè troppo freddo?"
"E dove sarebbe questo posto?" chiese incuriosito il monaco.
"E' il posto in cui ci si riscalda se c'è troppo freddo e ci si sventola se c'è troppo caldo!"

Tratto da: Sentieri di luce, storie Zen.

venerdì 2 agosto 2013

Assecondare richieste assurde

...se vi è capitato almeno una volta...
avete ritrovato con i vostri figli lo spirito bambino che alberga in ciascuno di noi
magari vi siete sentiti stupidi
in realtà siete molto fortunati
sia voi che i vostri bimbi!

martedì 30 luglio 2013

Detersivo bucato naturale fai da te

DETERSIVO BUCATO:
  • 1 tazza di bicarbonato di sodio;
  • 1 tazza di soda (detta anche carbonato di sodio, da non confondere assolutamente con la soda caustica!!);
  • 30 ml di sapone di marsiglia liquido;
  • 10 gocce di olio essenziale a vostra scelta.
Come si prepara:
Prendete il vostro vecchio flacone di detersivo liquido (o di ammorbidente) e mescolatevi la soda e il bicarbonato con il sapone di marsiglia, quindi, una volta che questi si saranno amalgamati bene, aggiungere 10 gocce del vostro olio essenziale preferito e riempire il resto del flacone di acqua.

Le dosi ideali per quando dovere fare il bucato:
Se lavate a pieno carico (cosa che vi consigliamo di fare sempre per ottimizzare!) o vi trovate in condizioni di sporco e macchie difficili, potete utilizzare nell’apposita vaschetta una mezza tazza di detersivo, se invece siete in condizioni di non pieno carico o di “sporco” limitato ve ne basterà un quarto.

Per una pulizia ancora più efficace si consiglia di versare dentro la vaschetta anche mezzo bicchiere di aceto di vino bianco. Il procedimento è da fare durante il risciacquo, oltre ad avere dei capi ancora più lindi si protegge la biancheria dal calcare in maniera ecologica.

Ricetta trovata su: http://www.tuttogreen.it sito da cui potete avere molte altre "dritte", non l'ho ancora sperimentata, ma a occhi direi che dovrebbe funzionare!

Altri consigli per il bucato, nel brevissimo video:
http://www.deabyday.tv:80/ecologia-e-ambiente/video/438/Video-guida-ecologica--bucato-perfetto-rispettando-l-ambiente.html


sabato 27 luglio 2013

Come proteggere i nostri bimbi

Vi segnalo il sito: http://www.ioproteggoibambini.it/index.php davvero interessante per grandi e piccini e vi do un piccolo assaggio del loro lavoro: video per la prevenzione degli abusi e la protezione dei nostri bimbi!


giovedì 25 luglio 2013

Cos'è e a cosa tende l'educazione?

Una visione particolare, provocatoria, ricca di spunti...
l'educazione vista da un'altra tradizione culturale e religiosa
può forse far luce e giudarci verso un agire più autentico e giusto.

lunedì 22 luglio 2013

"Non mi pento, perchè sei nato tu"

Tu hai scritto che è importante che i genitori, al momento in cui annunciano la loro intenzione di divorziare, dicano di non rimpiangere il fatto di aver messo al mondo dei figli.

E' importante infatti, altrimenti il bambino penserà che i suoi genitori rimpiangano tutto, dato che vogliono annullare la parola data. Egli crede allora che i genitori annullino non solo i loro accordi reciproci, ma anche l'amore che hanno per lui, tanto più che è incoraggiato a dire in questa situazione: "Non ti amo più" ad uno dei genitori, in quanto si identifica con l'altro genitore. E siccome dentro di sè ha bisogno di continuare ad amare ambedue i genitori, se non gli viene spiegato nulla, succede qualcosa che altera il suo equilibrio profondo.
Se i genitori si sono amati, se si sono desiderati al momento di concepire il bambino e al momento della sua nascita, non è allora necessario che rinneghino l'amore che hanno avuto per lui solo perchè rinnegano l'amore che hanno nutrito l'uno per l'altro in un certo periodo. Bisognerebbe evitare che il bambino sia indotto ad immaginare questo: che, siccome i suoi genitori non si amano più tra loro, allora non amano in lui l'altro genitore anche se ognuno ama la parte concepita da lui stesso.
Il bambino ha bisogno che ogni genitore dica: "Non mi pento di essermi sposato, anche se è difficile divorziare. Non mi pento, perchè sei nato tu."

F. Doltò "Quando i genitori si separano"

lunedì 1 luglio 2013

Pulizie eco-natural-fai-da-te

Nei precedenti post, vi ho proposto un'idea di casa davvero sana.
Sana perchè serena, ordinata, pulita, ma anche il più possibile priva di residui chimici, anzitutto in cucina, dove prepariamo gli alimenti per la famiglia.
Ma perchè non estendere queste sane abitudini a tutti gli ambienti e le pulizie?

Secondo numerosi studi

domenica 30 giugno 2013

Nick Vujicic, una storia straordinaria


Questo è per i bambini e ragazzi
quello che segue più per i genitori...

guardando una persona così, si può sperare, anche quando ci si trova in situazioni davvero difficili.
Nel 2012, a 29 anni, Nick si è sposato con una bellissima ragazza e aspettano il primo figlio!


sabato 29 giugno 2013

domenica 23 giugno 2013

La bellezza della vita

Un video con immagini bellissime da guardare con i bimbi
ovviamente spiegando che non possiamo volare!!!

domenica 16 giugno 2013

IF (SE)- lettera al figlio- R. Kipling


Traduzione molto buona, valorizzata dalla bellissima interpretazione di Arnoldo Foà.
In versione "bimbi"...
 
e in originale:
 
Rudyard Kipling - IF
( Lettera al figlio, 1910 )

If you can keep your head when all about you
Are losing theirs and blaming it on you,
If you can trust yourself when all men doubt you

giovedì 13 giugno 2013

Detersivo piatti e brillantante naturale fai da te

 La prima cosa con cui entrano a contatto gli alimenti sono le stoviglie, perciò è davvero importante che non vi siano residui di prodotti chimici.

Un accorgimento che comunque potete usare da subito senza alcuna fatica è sostituire il brillantante della lavastoviglie con aceto di vino bianco (la cui bassa acidità non rovina l'elettrodomestico, alcune marche lo indicano anche sul libretto di istruzioni) funziona

mercoledì 12 giugno 2013

Monologo sulla vita

Ragazzi questa è per voi,
soprattutto se siete sotto esame!!!!
Se vi va fatela vedere anche ai genitori... non è mai troppo tardi!

lunedì 10 giugno 2013

Non darmi tutto ciò che voglio...

Non darmi subito tutto ciò che voglio

non sai quanto è vuota una vita
piena di oggetti
ma senza sogni e desideri.

Permettimi di sognare... di vivere nel desiderio
di capire ciò che voglio veramente
di scoprire cosa è importante per me.

venerdì 7 giugno 2013

La scuola è finita! Promossi o bocciati?

Augurando a voi e ai vostri figli che sia andata molto meglio di così
nel caso...
abbracciateli molto, sosteneteli e aiutateli

martedì 4 giugno 2013

La sofferenza della separazione

A 102-Year-Old Transport Ship Sprouts a Floating Forest. Learn more about this strange boat in Sydney at the link:

http://www.thisiscolossal.com/2013/06/a-102-year-old-transport-ship-sprouts-a-floating-forest"La sofferenza di chi attraversa la separazione è grande ed è sottovalutata. La sofferenza, specie se non riconosciuta e accolta, genera rabbia, rende cattivi.
Quando diciamo abbandono e perdita usiamo parole che evocano la morte. C'è  un grande, misconosciuto senso di morte nell'esperienza della separazione. Morte di una parte essenziale di sè che ciascuno, con serietà a volte insospettata, aveva proiettato non tanto -o non solo- nel partner e nei figli, ma nel progetto complessivo di vita [...] per guarire dal dolore della perdita occorre attraversare un processo che si chiama lutto.
[...]
Il dolore e la rabbia generati dall'esperienza di una separazione,

sabato 1 giugno 2013

Sorridi!

Quando sorridi, il tuo sorriso fà del bene a te, ma anche a chiunque ti veda mentre sorridi.

 Dalai Lama

giovedì 23 maggio 2013

Il calendario di un Papà speciale

A volte si riesce ad essere bravi genitori non prendendosi troppo sul serio e giocando come e con i nostri bimbi... guardate questo Papà cosa si è inventato!



http://mamma.pourfemme.it/foto/12-mesi-con-il-miglior-padre-al-mondo_2325.html

sabato 18 maggio 2013

Yoga x genitori

ABC - "OGGI MI YOGA COSI'
"La famiglia e il lavoro ti lasciano senza energie? Prenditi una pausa. Arianna Alessandri ti accompagna alla scoperta dell'hatha yoga e delle più efficaci tecniche volte a favorire il benessere psicofisico."

Per proseguire il percorso:
http://www.youtube.com/playlist?list=PLv-qrSLfRPY9zSufvQxFumZs-qOKob9Ia

e su ABC canale tv del digitale terrestre.


Praticare lo yoga è un ottimo rimedio allo stress cui sono sottoposti i genitori, prendersi uno spazio per sè, soprattutto per le mamme è prezioso, aiuta a ritrovare la calma e l'equilibrio mente-

venerdì 17 maggio 2013

Far fiorire la vita

 
  • 1. Sementi
  • 2. Un uomo abitava in una grande città e lavorava in una fabbrica. Tutti i giorni faceva cinquanta minuti di bus per andare a lavorare.
  • 3. Alla fermata seguente entrava una signora, che cercava sempre di sedersi accanto al finestrino. Lei apriva la borsa, estraeva un pacchetto e passava tutto il viaggio buttando qualcosa fuori dal bus.
  • 4. La scena si ripeteva sempre ed un giorno, curioso, l’uomo le chiese che cosa buttasse dal finestrino. - Butto sementi! - rispose. - Sementi? Sementi di che? - Di fiori. É che io guardo fuori e la
  • mercoledì 15 maggio 2013

    Sgrassatore naturale fai da te

    Grandissimo risparmio di denaro e salute.
    Quante di voi dopo aver pulito le superfici della cucina con lo sgrassatore tradizionale, le risciacquano più volte per essere certe che appoggiandovi il cibo che diamo ai nostri piccoli, non vi siano residui?
    Magari compriamo solo cibo biologico... poi lo mariniamo col salutarissimo sgrassatore!
    L'eccesso di pulito può essere dannoso come lo sporco e i detersivi di certo non fanno per niente bene, ma molte di noi non hanno oggettivamente il tempo di risciacquare il detersivo da ogni superficie con cui entrano a contatto i nostri piccoli.

    La soluzione è semplice, l'ho sperimentata (fidatevi: sono un po' precisina) e funziona perfettamente:
    nello spruzzino del vostro vecchio sgrassatore, mettete circa metà aceto di vino bianco (o ancora

    martedì 14 maggio 2013

    Educare alla bellezza

    "... é per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore."
    (Peppino Impastato)
     

    venerdì 3 maggio 2013

    Mamme in attesa

    INCINTA
     
    E' strano diventare una casa
    dentro uno scialle,
    cellule si raggrumano
    in mattoni,
    montano tubature,
    riscaldamento centrale, impianto
    elettrico, cibo.

    E' un codice
    che viaggia a ritroso nel cielo.

    giovedì 2 maggio 2013

    Mamme che lavorano

    Durante le letture serali con le mie bimbe ho trovato questa breve illumninante ed illuminata (considerando che è stata scritta da un uomo negli anni 50!) riflessione, che dedico a tutte le mamme lavoratrici e ai loro bimbi!
    Buon primo maggio...anche se un po' in ritardo...

    PERCHE' LA MIA MAMMA DEVE ANDARE A LAVORARE TUTTI I GIORNI, INVECE DI RESTARE A CASA COME PIACEREBBE A ME E AI MIEI FRATELLINI?

    Ho un po' idea che ti piacerebbe tanto se la mamma restasse sempre a casa a fare la domestica a te e ai tuoi fratellini, a lucidare le vostre scarpine, a lavare i vostri fazzolettini, e tanti altri eccetera, ecceterini.
    Non so che lavoro faccia la tua mamma, ma sarà certo un lavoro utile: utile a voi per i soldi che può guadagnare) e utile a tutta la società. E voi dovreste ammirarla ancora di più, non soltanto perchè è la vostra mamma, ma perchè è una donna che lavora: una

    mercoledì 1 maggio 2013

    La verità -Terzani

    Alla fine c'è una bellissima riflessione sul sistema educativo ed economico, il lavoro e la decrescita.
    Buona festa dei lavoratori a tutti quelli che lavorano fuori e dentro casa,
    in particolar modo a chi lavora con e per i nostri bimbi.
    

    martedì 30 aprile 2013

    Mamme che baciano, mamme che sgridano

    Esistono mamme che baciano e mamme che sgridano, ma si tratta comunque di amore, e la maggior parte delle mamme bacia e sgrida contemporaneamente.
    Pearl S. Buck

    giovedì 11 aprile 2013

    Fix you e figli grandi

    Consolare, rimettere in sesto... esperienza che i genitori conoscono bene,
    compito che col passare degli anni diventa forse ancor più importante
    non ci sono più nasini da soffiare
    ma strappi sempre più profondi dell'anima.
     
    Dedico una delle mie canzoni preferite ai genitori di figli grandi che escono di casa
    il vostro compito non è affatto finito:
    è questo, è essere casa, è esserci, pronti ad aiutare
    ad accogliere e rimettere in sesto:

    I figli - Gibran


    giovedì 4 aprile 2013

    Educare a volersi e voler bene: attenzione e coccole

     
    Davvero molto interessante, ve lo consiglio! Tratto da Educare.it.

    Non fatemi piangere!

    Il pianto è un mezzo di comunicazione, l'unico mezzo che i bambini molto piccoli possiedono per esprimere i loro bisogni e i loro disagi. Purtroppo, ancora oggi, in molti sono convinti che sia giusto lasciar piangere i bambini e, tra questi, anche molti addetti ai lavori (psicologi, pedagogisti, pediatri…).
    Alcuni pediatri consigliano ad esempio di lasciarli piangere per un’ora perché, dicono, tale strategia li aiuta a farsi i polmoni, cosa assolutamente falsa e priva di basi scientifiche. Alcune mamme mi hanno confidato che intervengono per consolare il loro figlio solo dopo che il pianto si protrae per un quarto d'ora, pensando che se il piccolo piange per un tempo minore non ha nulla di serio. Comunemente si pensa infatti che un bambino abbia bisogno di essere nutrito, lavato, cambiato e tenuto in un ambiente sufficientemente caldo o fresco a seconda della stagione; non si pensa invece che il bisogno prioritario di un piccolo sia quello di contatto e di vicinanza fisica. “I genitori sappiano che il loro bambino è del tutto normale se esprime la necessità del contatto fisico continuo. Per tutti i bambini del mondo questo è un bisogno primario e va soddisfatto” [1].
    Succede che altre mamme li lasciano piangere ed escano a fare una passeggiata, in casa rimane il

    domenica 31 marzo 2013

    Speciali

    Visita la mia pagina, entra da " @[284469478322179:274:Rustico] " grazie a chi lo farà ♥
    I bimbi e i ragazzi
    a prima vista sembrano tutti uguali
    invece ognuno è diverso,
    speciale,
    straordinariamente bello
    a modo suo.
    Buona Pasqua!

    mercoledì 27 marzo 2013

    Come ridurre l'aggressività

    Trovo e pubblico questo articolo di Educare.it per offrirvi le basi scientifiche delle cose che ci siamo detti negli ultimi mesi!

    Come punire e ridurre l’aggressività

    La punizione è un atto complesso soprattutto se collegata all’aggressività. Per quanto riguarda i bambini, infatti, una punizione severa eguaglia l’atto aggressivo commesso offrendo un modello di comportamento prepotente alla persona il cui atteggiamento violento si sta cercando di eliminare.(1)
    Infatti, i bambini che crescono con genitori aggressivi e punitivi sono anche loro inclini, una volta diventati adulti, a esprimersi nella stessa maniera. Olweus, psicologo norvegese, (2) (3) (4) durante una ricerca avvenuta all’interno del sistema scolastico del suo paese, è riuscito a ridurre del 50% la frequenza del comportamento aggressivo mediante l’addestramento dei docenti volti ad adottare interventi rapidi e ragionevoli. Tale ricerca prova che i bambini, se non hanno ancora formato completamente i propri valori, mostrano maggiore attitudine a non manifestare l’aggressività se la punizione è rapida e non severa.
    Condizione necessaria per diminuire tali comportamenti diventa dunque non solo la rapidità ma anche la certezza del castigo. Numerosi studi dimostrano che l’aggressività non provenga solo dalle

    giovedì 21 marzo 2013

    Primavera - L. Einaudi


    E' ora di stiracchiarsi, scrollarsi di dosso l'inverno e uscire
    a correre nei prati.
    E' ora di stupirsi e commuoversi
    per ogni fiore che sboccia, per ogni foglia che si apre.
    E' ora di insegnare la meraviglia della rinascita della natura
    ai nostri piccoli.
    BUONA PRIMAVERA A TUTTI!

    martedì 19 marzo 2013

    Sei forte Papà!


    So che anche per voi non è facile, cari Papà, intrappolati in un ruolo tradizionale, non più possibile, alle prese con una ridefinizione di identità maschile oltre che paterna, accanto a donne esigenti, stressate da ritmi vorticosi e spesso contraddittorie nelle loro richieste...
    Sereni: siete i migliori Papà della storia!
    Forse dedicate più tempo delle vostre compagne al lavoro, ma non per questo siete meno importanti

    mercoledì 13 marzo 2013

    Canzoncine e filastrocche

    Questa volta ci dedichiamo ai cuccioli piccolissimi!
    Canzoncine e filastrocche aiutano i vostri bimbi ad imparare a parlare, ma anche il ritmo e la musica; sono potenti alleati nelle situazioni di difficoltà o attesa, quando urge distrarli per evitare o risolvere un capriccio, ma soprattutto sono preziose nel creare momenti di gioco, coccole e condivisione.
    Provare per credere!

    domenica 10 marzo 2013

    La passione educa- D'Avenia

    Dialogo bellissimo, appassionato ed appassionante, sull'educazione, per adolescenti, genitori, insegnanti, educatori... ci sono spunti per tutti!
    Nella nostra scuola ci sono anche questi Prof, teniamolo ben presente!

    sabato 9 marzo 2013

    Facciamo insieme: oggetti di carta da riciclo!

    Eccovi un suggerimento per queste ultime settimane di inverno, che ogni tanto parlano già la voce della primavera e ci portano ad uscire, ma ci riservano anche giorni di brutto tempo in cui possiamo sfruttare bene il tempo in casa per creare e, perchè no?, mettere un po' in ordine (così le pulizie di primavera saranno più facili!).

    A costo praticamente zero, ma molto divertenti creativi e perchè no? utili!
    Potete fare ceste per tenere in ordine i giocattoli o portamatite, magari un portamatite fatto di tante cestine di varie dimensioni e altezze per dividere pennarelli piccoli, grandi, pastelli, matite, pennelli, gomme, temperini... e poi: scatoline per le figurine, cestine per i gioielli, ma anche divisori per i cassetti... e chi più ne ha più ne metta (sono graditi suggerimenti), oppure oggetti decorativi per la casa e regalini!

    Ricordiamoci che se la camera ha un ordine preciso, comprensibile e condiviso, sarà più facile che i bimbi e ragazzi la tengano come si deve e ci giochino volentieri, stando tranquilli.
     
    Buon divertimento!

    venerdì 8 marzo 2013

    Donne eccezionali


    Donna

    <3

    "La donna uscì dalla costola dell'uomo, non dai piedi per essere calpestata, non dalla testa per essere superiore, ma dal lato, per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta, accanto al cuore per essere amata."

    (William Shakespeare)

    martedì 5 marzo 2013

    Susanna

    video
    Questa volta mi sono proprio commossa!
    E' un video davvero molto bello per aiutare i bimbi e non solo a mettersi nei panni degli altri.
    Se ogni forma di discriminazione nasce dalla paura della diversità
    credo possa essere molto utile mostrarlo ai nostri bimbi (magari aspettando l'occasione giusta: un incontro particolare, una domanda...) e diffonderlo.

    mercoledì 27 febbraio 2013

    sabato 16 febbraio 2013

    Genitori:...non fate niente!

    La provocazione è spiritosa, ma molto seria...
    genitori di adolescenti: cosa ne pensate?

    sabato 9 febbraio 2013

    Fraternità

    Fraternità
     
    Io non vorrei
    udire mai
    piangere
    nessuno,
    perché ogni dolore
    mi fa male
    al cuore,
    aperto
    per consolare
    ogni fratello
    triste. ..
    lo vorrei
    su tutte le bocche
    scorgere il sorriso,
    in tutte le pupille
    la sincerità,
    sentire in tutti i cuori
    la speranza,
    in ogni mano la fraternità.
    lo vorrei avere
    ogni fratello amico,
    compagno
    nella gioia e nel dolore,
    e amare
    con lo stesso cuore
    la vita,
    dura, eppure cosi bella.
     G. Colli

    venerdì 1 febbraio 2013

    CARNEVALE dolci, frittelle e condividere i pasti

    frittelle di meleSi avvicina il Carnevale, vi suggerisco un po' di ricettine facili, facili da fare con e per i vostri bimbi!

    http://www.ricettedellanonna.net/dolci-di-carnevale-facili-e-veloci/
    http://it.barilla.com/content/ricetta/biscotti-di-carnevale
    http://www.donnamoderna.com/cucina/ricette-carnevale/carnevale-i-dolci-fritti

    Per i meno esperti ci sono anche le video o foto ricette:
    http://www.giallozafferano.it/ricette-cat/dolci-e-desserts/frittelle/
    http://www.giallozafferano.it/ricerca-ricette/carnevale/

    Per chi ha attenzione ad un'alimentazione più sana e naturale possibile e per i vegetariani:
    http://www.veganblog.it/category/unidea-per/carnevale/


    Se trovate delle ricettine facili e veloci, potrete anche riciclarle per preparare merendine sfiziose nei pomeriggi invernali, cucinare con voi sarà un'ottima alternativa alla TV e poi tutti insieme intorno al tavolo a mangiare le vostre creazioni, magari anche con qualche amichetto, vedrete come vi racconteranno volentieri della scuola, gli amici, gli episodi divertenti, quelli spiacevoli...
    Cucinare e mangiare insieme è un gesto profondo ed antichissimo di convivialità e condivisione, non sottovalutatene l'importanza ed il valore nelle vostre relazioni familiari.

    Quando si mangia insieme è bene cercare di

    sabato 26 gennaio 2013

    Regole: poche, ma buone!


    Nel post “Quello che le parole non dicono: la coerenza educativa” vi avevo promesso che avrei approfondito lo spinoso tema delle regole, eccomi qua!

    Regole: poche ma buone!

    Buone perché sono utili e fanno bene a tutta la famiglia. La famiglia è una piccola comunità e dovrebbe essere il luogo delle relazioni dove tutti stanno bene e si sentono al sicuro. Questo accade se i bisogni di tutti i membri sono presi in considerazione e si cerca di creare armonia. Le regole sono buone se servono a creare questo clima e a far funzionare bene la nostra piccola comunità famiglia, nel rispetto delle esigenze di tutti: genitori e figli.

    Le regole sono buone se creano un ambiente sereno, ordinato e prevedibile, se aiutano a creare una routine, che è un contenitore sia fisico che emotivo sano per i bimbi.

    Immaginate per assurdo una casa in cui regna il caos, non ci sono regole, tutti fanno quello che gli

    Malanni di stagione

    Un abbraccio a tutti i bimbi a casa con l'influenza
    ...e ai loro pazienti genitori!

    lunedì 21 gennaio 2013

    Il dado buono

    Il dado è una delle cose più piene di schifezze (glutammato in testa) eppure qualunque genitore-lavoratore non può fare a meno della sua praticità e di una minestrina, adorata dai bimbi, ogni tanto.

    Bene: facciamolo in casa!

    venerdì 18 gennaio 2013

    "I figli sono come gli aquiloni"

    I figli sono come gli aquiloni,
    passi la vita a cercare di farli alzare da terra.
    Corri e corri con loro
    fino a restare tutti e due senza fiato...

    Come gli aquiloni, essi finiscono a terra...
    e tu rappezzi e conforti, aggiusti e insegni.
    Li vedi sollevarsi nel vento e li rassicuri
    che presto impareranno a volare.
    Infine sono in aria:
    gli ci vuole più spago e tu seguiti a darne.
    E a ogni metro di corda

    martedì 1 gennaio 2013